web analytics

ASL Bari istituisce rete pediatri di famiglia

In un’ottica di innovazione, la ASL di Bari introduce le Aggregazioni funzionali territoriali per migliorare l’assistenza pediatrica, anticipando gli accordi nazionali e regionali. Questa nuova forma organizzativa garantisce servizi più ampi, compresi supporto alla genitorialità e gestione di patologie croniche.

La ASL Bari, in linea con gli accordi nazionali e regionali, introduce le Aggregazioni funzionali territoriali (Aft) per i pediatri di libera scelta. Questa innovativa forma organizzativa, disciplinata da un recente regolamento, promette di rivoluzionare l’assistenza pediatrica sul territorio.

Le Aft opereranno nei giorni feriali dalle 8 alle 20, garantendo una copertura più ampia e diversificata.

Oltre all’assistenza primaria, i pediatri si occuperanno di supporto alla genitorialità, prevenzione, diagnosi precoce e gestione di patologie croniche.

La collaborazione in team diventa centrale, offrendo soluzioni integrate e promuovendo corretti stili di vita.

“L’istituzione delle Aggregazioni dei pediatri anticipano il futuro della assistenza territoriale così come definita dal DM 77 e dal PNRR – spiega il direttore sanitario Luigi Rossicon le case di comunità e il lavoro in èquipe con specialisti, medici di famiglia, operatori sanitari e socio sanitari”.

“Il regolamento è un risultato importante in quanto segna un salto di qualità nella assistenza pediatrica del territorio grazie ad una piena copertura dei turni nei giorni feriali e festivi e una migliore qualità dei percorsi assistenziali, visto che i pediatri da oggi potranno anche lavorare in team per casi di patologie croniche e/o complesse, e promuovere sostegno alla genitorialità, prevenzione e diagnosi precoce” conclude Rossi.

Il regolamento è stato adottato su proposta dell’Area gestione risorse umane – diretta dalla dott.ssa Rachele Popolizio e della Unità operativa personale convenzionato, di cui è responsabile la dott.ssa Annamaria Quaranta – e condiviso con la componente sindacale. Questo coinvolge tutti i 150 pediatri convenzionati, raggruppati in 14 Aggregazioni.

Ogni distretto avrà la propria Aft, tranne la città di Bari, che ne prevede 3 per la sua popolazione più numerosa.

L’apertura degli ambulatori durante i giorni feriali e il coordinamento con la medicina generale sono elementi chiave del nuovo approccio.

L’obiettivo principale è erogare ai cittadini i Livelli Essenziali di Assistenza (LEA). Le Aft, oltre a garantire assistenza nei giorni feriali, si coordineranno con la medicina generale per gestire patologie croniche, implementando la medicina di iniziativa e promuovendo stili di vita sani.

Ogni Aft avrà un referente eletto per coordinare le iniziative e favorire l’integrazione dei percorsi assistenziali.

La ricetta elettronica dematerializzata e l’aggiornamento costante dei dati sanitari individuano la continuità dell’assistenza come priorità.

In un panorama sanitario in evoluzione, l’iniziativa della ASL di Bari si pone come precursore di un futuro più integrato e centrato sul paziente, promuovendo una visione olistica della salute pediatrica.

Condividi la notizia:

Menù

Chi siamo

Quotidiano online sulla sanità pugliese in particolare sulla provincia di Lecce, Brindisi e Taranto. Per inviare i vostri contributi: pugliasanitanews@gmail.com

Ultime notizie

  • All Post
  • Alimentazione e benessere
  • Ambiente & Salute
  • Associazioni
  • Attualità
  • Avvisi
  • Aziende
  • Bari
  • Bat
  • Brindisi
  • Cura e Cultura
  • Diritto & Salute
  • Eventi
  • Farmacia
  • Foggia
  • Fondazioni
  • Internazionali
  • Interviste di PugliaSanita
  • Lecce
  • Mi curo di te
  • Nazionali
  • News
  • Prima pagina
  • Primissima
  • Redazione
  • Regionali
  • Ricerca
  • Rubriche
  • Senza categoria
  • Sport e Salute
  • Taranto

© 2023 Created by Bpmsoft Srl