web analytics

Anziana muore al Fazzi dopo la somministrazione di un farmaco: 6 indagati

Anziana di 80 anni muore all’ospedale Vito Fazzi di Lecce dopo la somministrazione di un farmaco per una scintigrafia ossea. Iscritti nel registro degli indagati 2 medici e 4 operatori sanitari.

La mattina del 21 luglio l’anziana si era recata presso l’ospedale Vito Fazzi per effettuare l’esame, accompagnata dalla figlia. Poche ore dopo la somministrazione del farmaco radioattivo, forse a causa di una reazione allergica, la donna si sarebbe sentita male. Secondo il racconto dell’accusa, il  malessere sarebbe perdurato due ore e mezzo e nonostante le sollecitazioni della figlia ai sanitari, i medici avrebbero risposto che dovevano essere i familiari a provvedere al ricovero in PS. Poco dopo le 13, la donna sarebbe stata trasferita con l’auto personale al pronto soccorso del “Dea-Fazzi”. La situazione, tuttavia, sarebbe precipitata fino al decesso registrato alle 14.26.

“Vogliamo far luce sulle cure e sull’attenzione medica riservata alla signora – dichiara l’avvocato della famiglia Donato Amato – è assurdo che una persona entri in una struttura ospedaliera sulle sue gambe e non ne esca più viva”.

Intanto, la pm Maria Consolata Moschettini ha iscritto nel registro degli indagati 2 medici e 4 operatori sanitari. L’autopsia è fissata per lunedì 31 luglio.

Condividi la notizia:

Chi siamo

Quotidiano online sulla sanità pugliese in particolare sulla provincia di Lecce, Brindisi e Taranto. Per inviare i vostri contributi: pugliasanitanews@gmail.com

Ultime notizie

  • All Post
  • Alimentazione e benessere
  • Ambiente & Salute
  • Associazioni
  • Attualità
  • Avvisi
  • Aziende
  • Bari
  • Bat
  • Brindisi
  • Cura e Cultura
  • Diritto & Salute
  • Eventi
  • Farmacia
  • Foggia
  • Fondazioni
  • Internazionali
  • Interviste di PugliaSanita
  • Lecce
  • Mi curo di te
  • Nazionali
  • News
  • Prima pagina
  • Primissima
  • Redazione
  • Regionali
  • Ricerca
  • Rubriche
  • Senza categoria
  • Sport e Salute
  • Taranto

© 2023 Created by Bpmsoft Srl