web analytics

Sanità, Schillaci: “Servono 3-4 miliardi in più da destinare prioritariamente al personale”

Liste d’attesa, carenza di personale, tetto di spesa, PNRR, Case di comunità e impiego dei medici di famiglia. Questi i temi oggetto dell’intervista del Sole 24 Ore al Ministro della Salute Orazio Schillaci.

“Per la Sanità servono 3- 4 miliardi in più da destinare prioritariamente agli incentivi per il personale in modo da rendere più attrattivo il Ssn. Poi appena possibile va superato il tetto di spesa sul personale perché abbiamo bisogno di fare più assunzioni”. È quanto afferma il Ministro della Salute, Orazio Schillaci, in un’intervista al Sole 24 Ore in vista dell’incontro con il titolare dell’Economia Giancarlo Giorgetti del prossimo martedì.

I temi affrontati dal Ministro

Liste d’attesa: “Noi siamo intervenuti mettendo a disposizione delle Regioni più risorse: sia recuperando quelle non spese per le liste d’attesa sia aggiungendo più fondi. I soldi dunque sono stati assicurati, ma ho chiesto alle Regioni di spenderli bene. Se occorre un ulteriore supporto noi siamo a disposizione, ma credo che serva soprattutto un maggiore sforzo organizzativo. Per questo – spiega il Ministro – stiamo lavorando a un cambiamento strutturale e non a interventi tampone che non risolvono situazioni a volte inaccettabili. Ë indispensabile però che tutti gli attori del Servizio sanitario, compresi i privati convenzionati, mettano a disposizione nelle loro agende regionali le prestazioni e gli interventi che possono svolgere. Questo purtroppo non avviene in alcune Regioni ed è importante che lo facciano tutti e nel minor tempo possibile”.

Carenza di personale: “Un buon modo per abbattere i tempi di attesa è quello di incentivare i medici del Servizio sanitario nazionale a lavorare di più. Spero di avere in manovra 3-4 miliardi in più per la Sanità e i soldi aggiuntivi che ci saranno devono essere impiegati per pagare meglio il personale allargando ad esempio agli altri medici i benefici che lo scorso marzo abbiamo riconosciuto a chi lavora nei pronto soccorso che erano quelli che soffrivano più di tutti”.

Tetto di spesa per il personale: “Questo tetto – prosegue Schillaci – è il frutto di tanti anni di tagli lineari adottati in passato per contenere una spesa che era fuori controllo. Oggi si è trasformato in un boomerang diventando l’ostacolo principale per aumentare gli organici e avere un turn over del personale. E nel frattempo per far fronte alle carenze è esploso il fenomeno inaccettabile dei medici gettonisti sul quale siamo intervenuti con una stretta. Perché è impensabile che nello stesso reparto ci sia del personale che per le stesse mansioni ha un compenso superiore anche di tre volte a quello di chi è assunto regolarmente nel Ssn. Questo è un governo che sono sicuro durerà a lungo e il superamento del tetto di spesa sul personale è un obiettivo che puntiamo a raggiungere appena possibile e comunque entro la legislatura. Del resto, ce lo chiedono tutti i nostri interlocutori. Abbiamo bisogno di assumere e possiamo usare altri strumenti per controllare il livello della spesa”.

Pnrr, Case della Comunità e impiego dei medici di famiglia: “Loro sono fondamentali per la sanità di oggi e per quella futura che vogliamo disegnare. Le case di comunità sono uno strumento per riportare il Ssn vicino agli italiani ed è evidente che la figura del medico di famiglia avrà un ruolo essenziale: è chiaro che dovranno prestare parte del loro servizio al loro interno. Ci stiamo lavorando con le loro rappresentanze sindacali nell’interesse di tutti e in particolare dei cittadini”.

Infine, assicura il Ministro: “Siamo in linea con la tabella di marcia del Pnrr. I lavori per la loro costruzione cominceranno tra la fine di quest’anno e l’inizio del prossimo. Le risorse ci sono per costruirle, mentre il vero problema sarà quello di trovare i fondi per il personale che ci dovrà lavorare dentro, risorse che non sono previste dal Pnrr. Ma con l’aiuto di tutti gli stakeholder faremo partire la nuova Sanità territoriale che insieme alla Sanità digitale sarà la vera rivoluzione del futuro Ssn”.

 

Condividi la notizia:

Chi siamo

Quotidiano online sulla sanità pugliese in particolare sulla provincia di Lecce, Brindisi e Taranto. Per inviare i vostri contributi: pugliasanitanews@gmail.com

Ultime notizie

  • All Post
  • Alimentazione e benessere
  • Ambiente & Salute
  • Associazioni
  • Attualità
  • Avvisi
  • Aziende
  • Bari
  • Bat
  • Brindisi
  • Cura e Cultura
  • Diritto & Salute
  • Eventi
  • Farmacia
  • Foggia
  • Fondazioni
  • Internazionali
  • Interviste di PugliaSanita
  • Lecce
  • Mi curo di te
  • Nazionali
  • News
  • Prima pagina
  • Primissima
  • Redazione
  • Regionali
  • Ricerca
  • Rubriche
  • Senza categoria
  • Sport e Salute
  • Taranto

© 2023 Created by Bpmsoft Srl