web analytics

Ospedale Perrino: situazione attuale e prospettive per l’Unità di Terapia Intensiva Neonatale

In risposta alle preoccupazioni sollevate dall’opinione pubblica e da un’organizzazione sindacale riguardo alla situazione dell’Unità di Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale Perrino di Brindisi, la direzione strategica della ASL ha fornito chiarimenti cruciali sul futuro del reparto.

Contrariamente alle voci di chiusura del reparto diffuse recentemente, la direzione ha enfaticamente smentito tale eventualità, assicurando che il servizio di Terapia Intensiva Neonatale rimarrà operativo e funzionante. La situazione di criticità, già nota da tempo, ha portato la direzione a implementare diverse misure urgenti per garantire la continuità delle cure e la sicurezza dei neonati assistiti.

Interventi Immediati e Prossimi Sviluppi

Per affrontare la carenza di personale, sono state avviate procedure accelerare per il reclutamento di nuovo personale medico. Questo include l’attivazione di concorsi pubblici, avvisi di mobilità e la ricerca di disponibilità nelle graduatorie regionali. Le prime nuove assunzioni, integrate con il personale attualmente in servizio, sono attese per il primo settembre.

Nel frattempo, a partire dal primo luglio, la copertura dei turni sarà garantita grazie alla collaborazione dei medici provenienti dai reparti di Pediatria del Camberlingo di Francavilla Fontana. In aggiunta, è stata organizzata la mobilità urgente di un medico proveniente dalla Pediatria dell’ospedale Perrino stesso.

Nuova Leadership e Direzione del Reparto

Per assicurare una gestione efficace e continuativa del reparto, sarà avviata a breve la procedura per la nomina del nuovo direttore di struttura complessa, con l’obiettivo di sostituire il primario recentemente andato in pensione dal primo giugno. Questo passo è fondamentale per garantire la leadership necessaria per affrontare le sfide attuali e future dell’Unità di Terapia Intensiva Neonatale.

Impegno per la Comunità e Garanzia dei Servizi

La direzione della ASL e il sindaco di Brindisi, in qualità di massima autorità sanitaria locale, hanno collaborato strettamente per trovare soluzioni immediate e a lungo termine per preservare questo servizio essenziale per la comunità. Si assicura alla popolazione che l’Unità di Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale Perrino continuerà a operare regolarmente, garantendo cure di alta qualità per i neonati che ne necessitano.

Il costante impegno nella ricerca di soluzioni e il supporto delle autorità locali sono testimonianza dell’importanza attribuita alla salute e al benessere dei cittadini di Brindisi e delle aree circostanti.

Per ulteriori aggiornamenti e informazioni sulle misure adottate, si invita la comunità a seguire gli sviluppi tramite i canali ufficiali della ASL e dell’Ospedale Perrino di Brindisi.


Con queste azioni tempestive e concrete, l’Ospedale Perrino di Brindisi si prepara a superare le sfide attuali, garantendo un futuro stabile e sicuro per l’Unità di Terapia Intensiva Neonatale e per i suoi pazienti.

Condividi la notizia:

Menù

Chi siamo

Quotidiano online sulla sanità pugliese in particolare sulla provincia di Lecce, Brindisi e Taranto. Per inviare i vostri contributi: pugliasanitanews@gmail.com

Ultime notizie

  • All Post
  • Alimentazione e benessere
  • Ambiente & Salute
  • Associazioni
  • Attualità
  • Avvisi
  • Aziende
  • Bari
  • Bat
  • Brindisi
  • Cura e Cultura
  • Diritto & Salute
  • Eventi
  • Farmacia
  • Foggia
  • Fondazioni
  • Internazionali
  • Interviste di PugliaSanita
  • Lecce
  • Mi curo di te
  • Nazionali
  • News
  • Prima pagina
  • Primissima
  • Redazione
  • Regionali
  • Ricerca
  • Rubriche
  • Senza categoria
  • Sport e Salute
  • Taranto

© 2023 Created by Bpmsoft Srl