web analytics

“Sul nuovo DH di oncoematologia del Perrino di Brindisi, la Asl è risultata assente ingiustificata in due occasioni: la riunione dell’11 settembre e quella di oggi 18 settembre. Non abbiamo dunque nessuna notizia e non vorremmo che questo sia il preludio di un ritardo, a questo punto intollerabile, nella pubblicazione della gara lavori, prevista per i primi giorni di ottobre – lo dichiara in una nota il presidente della Commissione Bilancio e programmazione Fabiano Amati.

“Vorrei informare il DG di Brindisi, forse ignaro della questione per motivi attinenti alla sua recente nomina, che il DH di oncoematologia serve a risolvere la vergognosa situazione attuale dei locali, scaricata sui malati con maggiore necessità d’assistenza. Sono certo – continua – che non si tratti d’insensibilità verso i malati, ma ciò è più grave perché avere la sensibilità e non impegnarsi equivale alla più grave violazione dei doveri della PA.
E non si avanzi, per piacere, la giustificazione sui carichi di lavoro, perché anche su questo non si capirebbe perché nella scala delle priorità un DH oncoematologico possa essere posto in posizioni di retroguardia.
Riconvocherò la Asl per lunedì prossimo, nella speranza di poter ottenere la giusta attenzione sulla questione – conclude Amati.