web analytics

Il presidente dell’Ordine dei Medici chirurgi ed Odontoiatri (OMCeO) della provincia di Lecce, dott. Donato De Giorgi, invita la cittadinanza a non abbassare la guardia e a seguire le norme dettate dalle autorità sanitarie per proteggere le persone più fragili.

“L’essersi ritrovati in un’estate particolarmente calda e accogliente, il ritrovarsi nel condividere tradizioni e valori che danno un senso antico e rinnovato al nostro bellissimo territorio, non può farci dimenticare che ci siamo appena allontanati da un terribile periodo pandemico (gli anni bui del Covid-19), nel quale con l’impegno di tutti abbiamo affrontato una tra le più terribili epidemie che la storia ricordi”. Ad affermarlo è il dott. Donato De Giorgi, presidente dell’Ordine dei Medici della provincia di Lecce.

”I tanti morti, tra i Medici, personale sanitario, pazienti fragili, cittadini di ogni età, sesso e condizione sociale – continua De Giorgi – rappresentino la testimonianza concreta e sempre presente di quanto sia importante la conoscenza scientifica, l’atto di cura e gli strumenti di prevenzione”.

“Saremmo tentati di non ricordare, di non parlarne più, di vivere finalmente senza alcuna limitazione, ma essere sempre pronti e attivi nella prevenzione – aggiunge il Presidente OMCeO Lecce – non è solo un positivo atteggiamento di prudenza e di rispetto nei confronti di chi ha lasciato la vita, ma soprattutto il modo migliore,  più semplice e più sostenibile di avere a cura la salute di tutti, troppo spesso delegata a provvedimenti confusi ed emergenziali”.

”Ascoltiamo perciò con molta attenzione, nel rinnovarsi di contagi, i consigli e le norme dettate dalle autorità sanitarie, nel proteggere le persone più fragili, nell’evitare un nuovo diffondersi di malattie evitabili, nel vaccinarci nei tempi e modi dovuti”. Così conclude, Donato De Giorgi, presidente dell’Ordine dei Medici leccesi.